Pista di Atletica allo sfascio a Taranto

Come può l’atletica tornare ad essere la regina degli sport in Italia se i ragazzi non hanno un posto dove allenarsi? Se i palazzetti vengono usati come sale da concerto, se non sono agibili o se addirittura il comune non da la concessione a una società?

Dopo i Campionati Italiani Junior e Promesse, l’azzurra Francesca Semeraro ha rilasciato una serie di dichiarazioni affermando di non essere più in grado di allenarsi al Campo Sportivo di Taranto e chiede alla istituzioni un aiuto, in caso contrario la scelta sarà quella di trasferirsi in una città dove una giovane atleta come lei può avere una crescita. Due anni fa ha creato la pagina FacebookSalviamo il campo scuola atletica leggera di Taranto nella speranza di riuscire ad ottenere qualcosa, fino ad oggi senza successo.

La pista, se così può essere definita, è ormai senza tartan e gli atleti sono costretti a correre sul cemento, la pedana del salto con l’asta è agibile solamente perché il padre della Semeraro si è incaricato di sistemarla ricevendo poi un rimborso dal comune mesi più tardi. Nonostante questo i lavori sono stati effettuati male, il pistino è ondulato e ci sono delle impronte di piedi nel cemento. Due anni fa erano stati stanziati dei soldi per il rifacimento delle pedane dei salti ma con quei fondi sono state pitturate le ringhiere, i muri e gli spalti, lasciando nuovamente gli atleti a correre sul cemento.

Pochi giorni fa in comune è stato presentato il progetto “Taranto riattivati.. buone pratiche per il movimento” che prevede tra le altre cose il rifacimento totale del Campo Scuola, speriamo che non rimangano solamente dei buoni propositi ma che si trasformino in azioni in modo da permettere ai più giovani di praticare lo sport che amano senza doversi spostare in altre zone.taranto-300x169perugia-parcheggio-300x169alto-perugia-300x169campo-taranto-300x225

Lascia un commento